"Non uccide il sisma ma opere dell'uomo"

"Non uccide il sisma ma opere dell'uomo"

Non c'è dubbio. Il terremoto avvenuto lo scorso 24 luglio tra le province di Rieti, Ascoli Piceno e Perugia, non ha scosso soltanto gli abitanti di quelle zone. Può sembrare un gioco di parole ma di ludico, purtroppo, non ha niente.

Eppure c'è un barlume, uno spiraglio di luce, una piccola grande conquista dell'umanità anche in questo dramma...e risponde al nome di SOLIDARIETA'.
Il mondo intero si è mobilitato in nome del famoso spirito che in Lilo&Stitch viene definito Ohana, Famiglia, che significa che nessuno viene abbandonato. Papa Francesco chiama tutti i giorni il vescovo di Rieti per informarsi della situazione, ma soprattutto andrà a visitare appena possibile Amatrice e le zone terremotate.
“Cari fratelli e sorelle - ha detto Francesco - desidero rinnovare la mia vicinanza spirituale agli abitanti del Lazio, delle Marche e dell’Umbria, duramente colpiti dal terremoto di questi giorni. Penso in particolare alla gente di Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto, Norcia. Ancora una volta dico a quelle care popolazioni che la Chiesa condivide la loro sofferenza e le loro preoccupazioni. Preghiamo per i defunti e per i superstiti. La sollecitudine con cui autorità, forze dell’ordine, protezione civile e volontari stanno operando, dimostra quanto sia importante la solidarietà per superare prove così dolorose. Cari fratelli e sorelle, appena possibile anch'io spero di venire a trovarvi, per portarvi di persona il conforto della fede, l’abbraccio di padre e fratello e il sostegno della speranza cristiana”.
Noi di Cadelfa siamo e saremo con lui. Con il cuore e con la mente. #prayforitaly

Instagram Feed

Contatti

  • info@cadelfa.it
  • 049 8751075
  • 049 8751075
  • vicolo Santonini, 12 - Padova

Altri Link